Significato e Origini di Tabloid

Quali sono l’origine e il significato della parola tabloid, citata spesso in riferimento a una parte della stampa britannica?

A differenza del broadsheet – letteralmente “foglio largo” – le sue dimensioni più ristrette danno al tabloid una forma simile a quella di una compressa, proprio come quelle che si trovano in farmacia – in inglese tablet – da cui, appunto, il termine usato nel campo dell’editoria.

Normalmente, , la parola tabloid richiama alla mente la stampa scandalistica di bassa qualità made in UK, attenta al gossip più che all’analisi approfondita delle tendenze in atto nella società. Questo perché fino a qualche anno fa erano i giornali della cosiddetta popular press ad adottare il formato più compatto, mentre la quality press preferiva restare più fedele al broadsheet.

Origini e Significato di Tabloid

Origini e Significato di Tabloid

Dal Formato Broadsheet al Tabloid: The Times e The Independent

Le cose sono però cambiate negli anni: per esempio, il quotidiano britannico The Times è ormai passato dal 2004 al formato tabloid, sulla scia di quanto fatto nel 2003 da The Independent, suo grande rivale tra i quotidiani della quality press in quanto costituito da una redazione di transfughi scappati proprio dal The Times per dissidi con il proprietario Rupert Murdoch.

A proposito dello squalo – shark è infatti il suo soprannome – australiano, vale la pena ricordare come egli sia proprietario, attraverso News Corporation, oltre che di The Times, giornale tradizionalmente letto dalle classi medio-alte britanniche, anche di The Sun, tabloid rivolto a un pubblico di livello culturale basso – per usare un eufemismo. Per inciso, fanno capo a News Corporation, tra le altre di una lista pressoché infinita, anche Sky Digital, Sky Italia e la 20th Century Fox.

Fino a poco tempo fa, inoltre, Shark Murdoch era proprietario anche di News of the World, il tabloid – nell’accezione di “stampa scandalistica” – più diffuso in Gran Bretagna, chiuso nel 2011 per uno scandalo legato ai presunti mezzi utilizzati dai giornalisti di tale giornale per raccogliere informazioni private relative a personaggi di spicco dello sport, dello spettacolo e della politica britannica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>